Cookie Policy Parigi Vertbois Acquarium Brasserie ... - Pataviumonline

Parigi Vertbois Acquarium Brasserie …

II quartiere dei Creativi

Non è un ristorante né un concetto. Vertbois è un quartiere rinnovato. Uno spicchio di città tra piace de la République e il Musée des Arts et Métiers, formato da visionari, sognatori, e creativi, tutti animati da uno spirito giovane.

Ne è nato un concentrato di negozi di moda, artigiani, designer all’avanguardia che si snoda tra rue du Vertbois e rue Notre-Dame de Nazareth. Si può venire qui per una lezione di pilates nello studio A Lyne, per fare incetta di olive marmate all’arancia nella drogheria greca Kilikio, o per acquistare i capi colorati del concept store ICI o della prima boutique permanente di Obey. Commercianti e artisti si identi­ficano come una specie di tribù e si sono riuniti in un sito che li fa conoscere al grande pubblico.

INFO
Vertbois ‘www.peopleofvertbois.com

DI FRANCESCO RAPAZZINI  da Rivista BELL’EUROPA

La danza delle meduse    

Dopo tre anni di lavori ha riaperto nell’Acquario cittadino il Medusario, una delle più importanti collezioni al mondo di meduse vive, le creature che da oltre 600 milioni di anni popolano i nostri mari, tanto temute dai vacanzieri quanto affascinanti nelle loro sembianze quasi irreali. Protette dalle teche di 24 vasche innovative, 45 specie diverse, raccolte grazie alla collaborazione con l’acquario giapponese di Kamo, sono presentate in una scenografia di luci e colori davvero magica. Venire qui è come andare ad applaudire uno spettacolo di danza all’opera.

INFO
Aquarium de Paris 5 avenue Albert de Mun; ‘www.aquariumdeparis.com Orario: 10-19, sab. fino alle 22. Ingresso: 20,50 €.

Birra “made in Paris”

Un concetto inedito nel cuore di Pigalle. Creato da tre amici, Mare, Martin e Youssef, La Brasserie Fondamentale è un microbirrificio dove i tre ragazzi hanno inventato la loro birra eponima, L.B.F. Si può assistere alla produzione e poi, al brewpub della fabbrica, Le Bar Fondamental, si passa all’assaggio. Ogni settimana cambia la proposta delle 15 birre alla spina in carta, tra le migliori e sempre di produzione artigianale, provenienti dal mondo intero. Taglieri di formaggi o affettati accompagnano le pinte.

INFO
La Brasserie Fondamentale
6 rue Andre Antoine; ‘www.lbf-biere.fr Orario bar: mar.-sab. 18-2. Birra da 4 €.

Migrazioni musicali     

Tra gli anni ’60 e ’80 molte correnti musicali legate ai flussi migratori hanno trasformato Parigi e Londra in capitali multiculturali. Per gli amanti della musica, e degli stili che furono underground, il Musée de l’Immigration ospita la mostra Paris-Londres. Music Migrations (fino al 5/1/2020), un percorso attraverso tre decenni decisivi per la storia musicale di queste città, tra lotte antirazzìste, musica, impegno politico. Con video, interviste, foto che raccontano di punk, reggae, raT, ska, r&b… per tutti i gusti.

INFO
Musée de l’Immigration Palais de la Porte Dorée, 293 avenue Daumesnil; ‘www.histoire-immigration.tr Orario: mar.-ven. 10-17.30, sab.-dom. fino alle 19. Ingresso: 6 €.

II locale stile tropical 

Una cucina mediterranea da assaporare in un ambiente “green”. Verde, in effetti, è il nome del ristorante, una via di mezzo tra la giungla e i velluti urbani, tra liane e biblioteche. In una parola: chic. Qui lo chef Thibault Sombardier, finalista di Top Chef, il reality di cucina tutto francese, propone piatti tradizionali o comunque d’ispirazione mediterranea ma venati da una fantasia fuori dal comune. Il bar miscela cocktail alla vodka, alla pera e alto zenzero fresco, accompagnati con tapas da condividere. Dj set ogni sera in un ambiente separato per i più mondani.

INFO
Verde 24 avenue George V ; verde-paris.fr Orario: mar.-dom. 17-2. Conto medio: 30 €.

 Capanne al museo

Anche i bambini, sempre più, hanno le loro mo­stre “esclusive” a Parigi. Una di queste, a metà tra gioco e apprendimento, è Cabanes, ospitata alla Cité des Sciences et de l’Industrie fino al 5/1/2020. Capanne da costruire, da esplorare, da immagi­nare, da vivere. Sugli o tra gli alberi, nei giardini, al mare, sottoterra. In legno, cartone, stoffa… per tutti i gusti e tutte le fantasie. Ludica sì, ma anche didattica: nella mostra infatti viene spiegato an­che come si può riciclare il materiale, quale è sano e quale tossico, così da sviluppare nei piccoli una maggiore attenzione all’ambiente e orientarli ad acquisti più consapevoli in futuro.

INFO
Cabanes Cité des Sciences et de l’Industrie, 30 avenue Corentin-Cariou; ‘www.cite-sciences.fr Orario: mar.-sab. 10-18, dom. fino alle 19. Ingresso: 12 €.

 

Follow me!

Translate »
PAGE TOP