Cookie Policy Wellness cosmesi al naturale benessere - Pataviumonline

Wellness cosmesi al naturale benessere


Potersi concedere un bel soggiorno rigenerante in una Spa o in un Centro benessere è il sogno di molti e I’esperienza, i consigli e i servizi offerti dai professionisti del settore sono sicuramente validi e utili Potete comunque prendervi cura di voi anche in autonomia, nella vostra personale “Spa”casalinga, ottenendo ugualmente buo­ni risultati.

Per coccolarsi l’importante è ritagliarsi un pò ‘ di tempo, magari un ‘oretta al giorno da dedicare a se stessi, con un minimo di costanza e regolarità nell’ese­cuzione dei trattamenti. Il tutto con modica spesa, ingredienti semplici, di facile reperibilità e naturali. Il fai da te casalingo non è una pratica recente; un tempo, quando ancora non esistevano i cosmetici di produzione industriale, le nonne, per curare il proprio aspetto e il benessere di tutta la famiglia, facevano ricorso alla natu­ra, agli ingredienti che avevano a disposizione.

Approfit­tate quindi anche voi di Madre natura e dei prodotti del­la dispensa, per curare il vostro aspetto e il vostro benes­sere in tutta libertà, ottenendo risultati apprezzabili e, perché no, risparmiando.

da Tutto Wellness 100 consigli per il benessere e la bellezza  GIUNTI DEMETRA

Va ricordato che “prodotto naturale”non è sinonimo di innocuo o sicuro a ogni costo.

Come per qualsiasi altro prodotto in commercio, dovre­te sempre valutare il rischio che si scateni una reazione allergica, soprattutto se siete soggetti predisposti: è quin­di buona norma testare preventivamente le varie sostan­ze e impiegare sempre una buona dose di buon senso nel loro utilizzo. L’ideale è impiegare esclusivamente ingre­dienti di cui siete sicuri: in questo modo sarete al riparo da spiacevoli sorprese.

Una volta che avrete preso mag­giore dimestichezza nell’utilizzo pratico di questo pro­dotti “da dispensa”, sarete capaci di scegliere i più effi­caci per voi e quelli pia pratici da utilizzare. In breve tempo diventerete veri e propri espertidi benessere natu­rale e sarete quindi in grado di sfruttare al meglio ele­menti considerati “poveri” ma che, al contraria, posso­no offrire risorse inaspettate.

In questa sezione trovate consigli, ricette e trucchi per preparare con le vostre mani cosmetici naturali, maschere di bellezza e molto altro ancora. Imparerete a eseguire una corretta puli­zia del viso, uno scrub o un peeling, oltre a sfruttare i benefici dell’Idroterapia, a conoscere e trarre vantaggio dalle proprietà dell’argilla, a praticare o praticarsi un rilassante, tonificante o sensuale massaggio.

Cosmesi al naturale

I cosmetici sono sicuramente una parte fondamentale delle cure estetiche. La credenza comune è che più un cosmetico è caro, più è efficace o di qualità. Non sempre è così, come non sempre i risultati sono quelli promessi dalla pubblicità che enfatizza i pregi.

I cosmetici preparati in casa sono un’alternativa facile e naturale ai cosmetici di largo consumo: con un po’ di fantasia e disponibilità alla sperimentazione, potrete divertirvi a realizzare il vostro personale prodotto di bellezza, provando metodi e varianti diverse, fino a trovare il giusto mix che più si adatta alle vostre esigenze, il prodotto fai-da-te che dona più fascino, bellezza e benessere.

Anche i trattamenti normalmente offerti dalle Beauty Farm  possono essere sperimentati in casa: il vostro ambiente si trasformerà in una esclusiva, quanto personale, maison di  bellezza.

Pulizia dei viso

È una pulizia profonda della pelle del viso da eseguire ogni 15-20 giorni. Deterge la pelle in profondità, elimina impunta causate da agenti esterni e rimuove piccoli inestetismi come brufoli e punti neri; stimola l’ossigenazione dei tessuti superficiali grazie al vapore e prepara la cute ad assorbire meglio i principi attivi.

Dal momento che la pulizia di tutti i giorni con i classici detergenti, per quan­to accurata, non è sufficiente a eliminare impurità pro­fonde, tracce di smog e cellule morte, un intervento più profondo diventa quasi d’obbligo. Per preparare il viso alla pulizia si utilizza un latte deter­gente per lavare delicatamente gli strati superficiali e ammorbidire la pelle. Dopo di che si usa un tonico per rinfrescare e tonificare la pelle, e rimuovere le ultime trac­ce di latte detergente.

In più, il tonico restringe e purifi­ca i pori ostacolando la formazione dello strato di cellule morte. Perché la pulizia sia davvero efficace, è però necessario applicare maschere e creme adatte al caso. In caso di pelle molto grassa, per esempio, si può adope­rare un tonico astringente dopo la maschera (ideale quel­lo a base di oli essenziali di tea tree e limone), e applicar­lo nuovamente al termine della detersione.

La sequenza  di pulizia del viso qui proposta è adatta a pelli normali, secche o leggermente grasse. Per problemi specifici si rimanda alle singole ricette.

PROCEDIMENTO

  • Nettate il viso con un latte detergente cui avrete aggiunto 3 gocce di olio essenziale di sandalo, 3 di lavanda, 3 di limone, 2 di arancio e 3 di incenso (in un flacone da 250 ml). L’alternativa ancora più naturale è quella di detergere il viso con una salviettina di cotone imbevuta di latte appena tolto dal frigo: aiu­terà anche a ridurre le borse sotto gli occhi.
  • Asportate gli eventuali residui con una garza imbevuta di una miscela a base di infuso freddo di té verde, succo di limone e 1 cucchiaio di vodka.
  • Effettuate un peeling dall’azione esfoliante con 1 cucchiaio di sale marino gros­so integrale e 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva, massaggiando delicata­mente con piccoli movimenti circolari.
  • Portate a ebollizione 1 litro di acqua minerale.
  • Togliete la pentola dal fuoco e versate nell’acqua 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio al quale avrete aggiunto 3 gocce di olio essenziale di lavanda, 2 di tea tree e 2 di limone.

In alternativa, al bicarbonato possono essere aggiunti 25 g di foglie di ortica in caso di pelle grassa oppure 25 g di camomilla in caso di pelle secca, sensibile o con couperose.

  • Prendete delle salviettine sottili e, con i due indici, esercitate una lieve pres­sione ai lati di eventuali comedoni (punti neri) o brufoli per favorire la fuoriuscita della materia.
  • Preparate una maschera per il viso con 1 cucchiaio di grano saraceno, 1 cuc­chiaio di olio extravergine di oliva, 1 cucchiaio di yogurt bianco e 1 cucchiaio di polpa di banana schiacciata. Applicate sul viso e lasciate in posa per circa 15 minuti.
  • Rimuovete la maschera con una spugnetta intrisa di acqua tiepida e olio essenziale di lavanda (ideale per favorire la rigenerazione delle cellule del­l’epidermide).
  • Applicate una crema idratante e nutriente preparata in precedenza con que­sto procedimento: montate a neve 1 albume d’uovo, aggiungete 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva e 1 cucchiaino di miele di castagno. Amalgamate bene fino a ottenere una crema soffice e conservate in un barattolino di vetro scuro per qualche giorno in frigorifero.

Tonico per pelle grassa

100 ml di acqua aromatica di limone,
20 ml di vodka,
1 tazza di infuso di fiori di borragine e amamelide,
1 cucchiaino di argilla in polvere,

Mescolate gli ingredienti in un contenitore, travasate in un flaconcino di vetro scuro e agitate bene.
Versatene una piccola quantità su un batuffolo di cotone e utilizzatelo per rinfrescare la pelle dopo la normale detersione.

Tonico agli agrumi per acneica

50 ml di cloruro di magnesio diluito in acqua al 25%,
10 ml di vodka pura,
3 gocce di olio di bergamotto,
3 gocce di olio essenziale di arancio amaro,
3 gocce di olio essenziale di limone,
3 gocce di olio essenziale di rosmarino.

Unite gli oli essenziali alla vodka e versateli successivamente nella miscela di cloruro di magnesio.
Riponete tutto in un flacone in vetro scuro e agitate accuratamente. Conservato in frigorifero, si trasforma anche in un ottimo rimedio per le borse sotto gli occhi.

Creme per il viso

Le creme, di qualsiasi tipo esse siano, hanno alcune caratteristiche in comune che le rendono indispensabili: svolgono un’azione emolliente, oltre a donare maggiore luminosità e idratazione alla pelle del viso.
Proprio per queste loro preziose proprietà dovrebbero essere sfruttate fin dalla giovane età (15-18 anni) anche quando la pelle non sembra averne bisogno: si preverranno così problemi e inestetismi futuri come pelle secca, ipotonica e rughe.

Di qualsiasi tipo di crema abbiate bisogno, l’importante è che la utilizziate con costanza, almeno 2 volte al giorno (mattina e sera) per ottenere risultati soddisfacenti.
Le creme per il viso possono essere preparate secondo le personali esigenze: idratanti, astringenti, antirughe, lenitive, ecc.

Crema idratante all’aloe

25 ml di gel di aloè (potete prelevarlo direttamente dalle foglie della pianta se avete a disposizione una pianta di aloè in casa),
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva,
5 gocce di olio essenziale di lavanda.

Amalgamate bene gli ingredienti e riponete la crema in un barattolo di vetro scuro. Si conserva in frigorifero per 15 giorni.

La procedura è abbastanza semplice: si utilizzano ingredienti naturali, si amalgamano accuratamente fino a ottenere un composto omogeneo, facilmente spalmabile e assorbibile dalla pelle.
Come ingrediente base si può utilizzare la cera d’api, la glicerina o, in alternativa, oli vegetali, gel di aloe, cagliata.

Crema all’ uovo per pelli miste

1 cucchiaio di miele,
1 albume d’uovo,
1 cucchiaio di olio di girasole spremuto a freddo,
3 gocce di olio essenziale di bergamotto,
3 gocce di olio essenziale di limone.

Montate a neve l’albume, quindi unite e amalgamate bene con un cucchiaio di legno tutti gli altri ingredienti fino a ottenere una crema soffice e morbida. Si conserva in frigorifero per una settimana.

Le creme così ottenute si conservano generalmente in frigorifero oppure in luogo fresco al riparo dalla luce.

LE CREME PER I VARI INESTETISMI

A seconda del tipo di inestetismo di cui soffre la vostra pelle, possono essere aggiunti macerati e polveri, alimenti e oli essenziali. Per facilitare la scelta di queste preziose sostanze, potete seguire i seguenti suggerimenti: acne: bardana, ortica bianca, ananas, papaia, tormentilla, amamelide, viola del pensiero, tarassaco, melaleuca alternifolia (teatree), saponaria, limone, cavolo fresco, ginepro, lattuga, cardo, pepe;
coupcrose, pelle secca: liquirizia, amamelide, calendula, camomilla, rusco, iperico, rosa canina, melagrana (frutto), mela, fragola, lattuga, malva, castagno d’India, tiglio, vite rossa;
efelidi: limone, erica, genziana, sambuco, petali di rosa, fico (lattice fresco dalle foglie o dal frutto ancora acerbo), tarassaco (fiori), levistico, prezzemolo (succo);
rughe:
limone, cerfoglio, papavero, avocado, rosmarino, lavanda, tiglio, farfa­ra, incenso, giglio, pomodoro, melone, yogurt, zucca, miele, rosa.

Crema antìrughe alla cera d’api

60 g di cera d’api,
125 ml di olio extravergine di oliva,
125 ml di olio di avocado,
50 g di miele di castagno,
1O gocce di olio essenziale di lavanda,
10 gocce di olio essenziale di limone,
1O gocce di olio di incenso.

Sciogliete a bagnomaria la cera d’api, mescolando spesso. Appena inizia a sciogliersi, aggiungete a poco a poco gli oli vegetali, continuando a mescolare in mo¬do che gli ingredienti si amalgamino. Quando la cera è sciolta, togliete dal fuoco e aggiungete il miele.
Continuate a mescolare e lasciate intiepidire (non fate freddare del tutto). Aggiungete gli aromi e riponete la crema al riparo dalla luce, in un contenitore scuro.

Crema colorata per pelli secche

1 albume d’uovo montato a neve, olio di jojoba, calamina (argilla rosa).

Mescolate gli ingredienti aggiungendo argilla fino a ottenere il colore desiderato. Si conserva in frigorifero per una settimana.

Peeling

Questo trattamento è ideale per rimuovere il primo stato cutaneo, quello più superficiale, in cui si depositano le cellule morte dell’epidermide.
Questo strato, se non viene eliminato periodicamente, rende la pelle opaca e spenta, inoltre, non permette ai principi attivi di creme, maschere o prodotti di bellezza, di penetrare negli strati profondi, con conseguente perdita di efficacia di questi trattamenti così preziosi.
Il peeling dovrebbe essere effettuato ogni 10-15 giorni in caso di pelle normale e una volta a settimana in caso di pelle acneica (è infatti un eccellente rimedio anche per ridurre i segni causati dall’acne).
Attenzione: subito dopo un’operazione di peeling è caldamente sconsigliato esporre la pelle al sole o al caldo eccessivo.

IL PEELING PASSO PER PASSO

Preparare un peeling casalingo è davvero semplicissimo:
• ponete nel tritatutto l’ingrediente base del vostro peeling (potete scegliere tra fiocchi d’avena, semi di caffè, semi d’uva, sale grosso, gherigli di noci, ecc.);
• aggiungete dell’olio vegetale (olio extravergine di oliva, di mandorle dolci, di jojoba, ecc.) ed eventualmente altri ingredienti o sostanze naturali in base alle specifiche esigenze (frutta, yogurt, oli essenziali, ecc.);
• tritate bene il tutto con il mixer;
• applicate sulla pelle del viso (dopo averlo testato prima su una zona ristretta del corpo) e massaggiate con le dita per qualche minuto, un procedimento che svolge un’azione esfoliante dello strato corneo (più superficiale) della pelle;
• eliminate il peeling sciacquando il viso con acqua fredda e aiutandovi, eventualmente, con una spugnetta morbida.

Peeling al cacao per pelli mature

1/2 cucchiaio di cacao amaro,
1 cucchiaino di sale marino fino,
1 cucchiaino di polvere di cloruro di magnesio,
20 ml di olio di pesca,
3 gocce di olio essenziale di incenso.

Amalgamate bene tutti gli ingredienti e applicate sulla pelle del viso mas¬saggiando delicatamente con movimenti circolari. Rimuovete risciacquando con acqua.

Peeling per il viso alla banana

1/2 banana,
1 cucchiaio di fiocchi d’avena,
1 cucchiaio di gherigli di noci,
1 cucchiaino di yogurt fresco,
1 cucchiaino di miele,
3 gocce di o/io essenziale di lavanda.

Tritate al mixer i fiocchi d’avena e i gherigli di noci.
Aggiungete gli altri ingredienti e amalgamate il tutto.
Applicate sulla pelle del viso massaggiando delicatamente con movimenti circolari.
Rimuovete risciacquando con acqua.

Maschere

Con le maschere casalinghe potete ottenere ottimi risultati a costi davvero contenuti; in più, potrete personalizzare le preparazioni m base alle esigenze della vostra pelle variando la scelta degli ingredienti.
Potete scegliere semplici alimenti da reperire in dispensa o m frigorifero come miele, yogurt, formaggio quark, olio extravergine d’oliva, tuorlo d’uovo, cavolo, carote, banane, fiocchi d’avena e molti altri ancora.
Anche se le preparazioni possono divergere leggermente tra loro, in linea generale, potete seguire i passaggi indicati qui di seguito.

PROCEDIMENTO
• Munitevi di una ciotola in vetro o coccio (evitate la plastica e il metallo);
• amalgamate molto accuratamente gli ingredienti utilizzando sempre un cucchiaio di legno (attenzione a quelli in acciaio: possono modificare e alterare le proprietà degli ingredienti naturali);
• aggiungete una quantità adeguata di olio o di acqua per diluire gli ingredienti principali fino a ottenere un impasto di consistenza cremosa facile da applicare;
• stendete sul viso una piccola quantità di maschera evitando il contorno occhi;
• lasciate m posa per almeno 20 minuti;
• rimuovete la maschera con delle spugnette imbevute di acqua fredda o tiepida.

Maschera nutriente ai fiocchi d’avena

1 kiwi ben maturo schiacciato con una forchetta,
2 cucchiai di miele, 1 cucchiaio di farina d’avena,
5 gocce di olio essenziale di lavanda.

Mescolate gli ingredienti e applicate la maschera sul viso lasciandola in posa per circa 20 minuti. Sciacqua¬te ed eliminate i residui con una spugnetta imbevuta di acqua tiepida e di olio di lavanda.

Maschera antirughe nutriente all’uovo

1 tuorlo d’uovo,
1 cucchiaio di crusca sminuzzata,
2 cucchiai di olio extravergine di oliva,
1 cucchiaio di miele di castagno,
3 gocce di olio essenziale di incenso.

Mescolate bene con un cucchiaio di legno il tuorlo d’uovo, la crusca, il miele, l’olio essenziale e l’olio extravergine di oliva.
Applicate sulla pelle del viso evitando il contorno occhi.
Lasciate in posa per almeno 15 minuti, quindi sciacquate con acqua fredda.
Asportate gli eventuali residui con una spugnetta morbida adatta alla pelle del viso.

Maschera al miele per pelli secche

1 cucchiaio dì miele di acacia,
1 cucchiaio di argilla verde,
1 cucchiaio di olio di avocado,
2 gocce di olio essenziale di sandalo.

Amalgamate accuratamente gli ingredienti e applicate la maschera sul viso dopo aver effettuato un’accurata pulizia.
Eliminate i residui con acqua fredda e applicate successivamente una crema idratante.

Maschera per pelle mista

1 cucchiaio di yogurt bianco intero,
1 cucchiaio di argilla caolino (argilla bianca),
1 cucchiaio di succo di cetriolo (si può usare una centrifuga casalinga),
1 cucchiaino di succo di limone,
2 gocce di olio essenziale di lavanda.

Amalgamate accuratamente gli ingredienti con un cucchiaio di legno e applicate sulla pelle.
Lasciate in posa 15-20 minuti, quindi rimuovete i residui con acqua fredda.
Questa maschera può essere applicata anche sulle pelli più sensibili.

Maschera all’arancia per pelli stanche

1 vasetto di yogurt bianco intero,
1 tazzina da caffè di succo di arancia,
1 cucchiaino di farina integrale,
3 gocce di olio essenziale di cipresso.

Mescolate gli ingredienti e applicate la poltiglia sulla pelle del viso ben detersa con acqua fredda.
Lasciate in posa per 15 minuti, quindi sciacquate abbondantemente, sempre con acqua fredda.
Applicate una crema idratante, se necessario.

Translate »
PAGE TOP